News

Inserto il Mercoledì 07 Maggio 2014

Piccoli grandi squadre 2014

Come  da  tradizione,  la  domenica  delle  finali  è  stata  funestata  dalla  pioggia,  che incessante  già  nelle  prime  ore  del  mattino,  ha  inzuppato  i  campi  teatro  degli  atti  finali.  Tutte annullate  le  finali  in  programma  a  Pianfei, mentre  al  “Comunale”  di  Branzola  si  è  disputata  al mattino  soltanto  la  sfida  tutta  ligure  tra  Argentina  e  Vado.  Reti  inviolate  al  termine dei  tempi regolamentari, dal dischetto ad esultare sono stati i savonesi, che hanno così chiuso al 9° posto: un piazzamento che lascia però l’amaro in bocca ai rossoblù, capaci  di battere la Sampdoria nel girone di qualificazione.

Regolarmente in campo le quattro finaliste: alle 14.30 primo derby di giornata, quello tutto cuneese  tra la sorpresa  Boves  e il  Cuneo. La finalina ha premiato i biancorossi, che grazie alla doppietta di Davide Morello conquistano anche il premio individuale per il capocannoniere.

A seguire, il derby  della Mole, revival della finale 2005. Questa volta a spuntarla è s tato il Torino, che dopo un forcing prolungato ha, infine,  trovato il gol della vittoria nel secondo tempo supplementare, grazie al nuovo entrato  Daniele Virardi. Grande gioia, dunque, per i granata di mister  Alessandro  Spugna,  capaci  di  riportare  in  bacheca  il  trofeo  “Devid  Beltramo”,  che mancava dal 1997.

Questi i premi individuali:

-  Miglior portiere, “Trofeo Nino Manera”: Alessandro Busti (Juventus)
-  Capocannoniere, “Trofeo Vincenzo Tomatis”: Davide Morello (Cuneo)
-  Miglior squadra dilettante, “Trofeo Luciano Tealdi”: Boves Mdg
-  Miglior giocatore, “Trofeo Alberto Russo”: Vincenzo Millico (Torino)
-  Miglior giocatore del Tre Valli, “Trofeo Enrico Luciano”: Francesco Bongiovanni
-  Coppa disciplina, “Trofeo Elio Farchetto”: Argentina

Torino-Juventus 1-0
TORINO  (4-3-3):  Bechis;  Gilli  (10’pts  Potop),  De  Pierro,  Ambrogio,  Samakè;  Matera,
Bernard,  Sandri  (18’st  Coppola);  Millico,  Ekra  (11’st  Virardi),  Gonella.  A  disp.:  Circio,  Scotto,
Morardo, Tassone. All.: Spugna.
JUVENTUS  (4-4-2):  Busti;  Specchia,  Manfreda  (10’st  Lerta),  Santoro,  Amendola  (21’st
Soldano);  Rossini  (12’st  Benincaso),  Bellocchio,  Antonacci  (24’st  Battistello),  Orlando  (12’st
Ousmane); Taurisano, D’Agostino. A disp.: Guarnieri, Cornaglia. All.: Molinelli.
MARCATORE: 7’sts Virardi (T)
AMMONITI: Taurisano (J), Lerta (J).
NOTE: spettatori 600.
TERNA ARBITRALE: Terreno-Varriale-Mazzucchi della sezione di Cuneo

Di seguito i risultati delle finali:

- Finale 1°-2° posto: Torino-Juventus 1-0
- Finale 3°-4° posto: Boves MDG-Cuneo 0-4
- Finale 5°-6° posto: Sampdoria-Virtus Mondovì n.d. per maltempo
- Finale 7°-8° posto: Fossano-Team Ticino n.d. per maltempo
- Finale 9°-10° posto: Vado-Argentina 0-0 (4-3 d.c.r.)
- Finale 11°-12° posto: Niellese-Carlin’s Boys n.d. per maltempo
- Finale 13°-14° posto: Solliès-Pont-Tre Valli/Vicese n.d. per maltempo
- Finale 15°-16° posto: Grand Paradis Aosta-Accademia Calcio Alba n.d. per maltempo

Questi i premi individuali:

-  Miglior portiere, “Trofeo Nino Manera”: Alessandro Busti (Juventus)
-  Capocannoniere, “Trofeo Vincenzo Tomatis”: Davide Morello (Cuneo)
-  Miglior squadra dilettante, “Trofeo Luciano Tealdi”: Boves Mdg
-  Miglior giocatore, “Trofeo Alberto Russo”: Vincenzo Millico (Torino)
-  Miglior giocatore del Tre Valli, “Trofeo Enrico Luciano”: Francesco Bongiovanni
-  Coppa disciplina, “Trofeo Elio Farchetto”: Argentina


Inserto il Martedì 15 Aprile 2014

SILVIA GHIBAUDO E LA GINNATICA ARTISTICA E QUELLA RITMICA

Venerdì 11 Aprile presso il Ristorante “La Borsarella” di Mondovì, si è tenuto il terzo meeting del 2014 del Panathlon Club Mondovì. Ad animare la serata, diretta dal neopresidente Brunello Prette, è stata la Professoressa monregalese Silvia Ghibaudo, la quale, accompagnata dal marito Massimo Barberis, ha intrattenuto i numerosi partecipanti sul tema “Brevi cenni sulla ginnastica ritmica e sulla ginnastica artistica nel panorama mondiale e nel monregaelse”.

La Professoressa Ghibaudo ha iniziato la propria relazione illustrando le caratteristiche e le differenze sussistenti fra la ginnastica artistica e quella ritmica, due specialità completamemte differenti fra loro.  
Successivamente ha parlato dello status della ginnastica mondiale ed italiana in particolare, con cenni su quella monregalese e sulle atlete che negli oltre quaranta anni di storia della Società Ginnastica Artistica Mondovì ne hanno portato in alto il nome ed i colori sia a livello nazionale che a livello internazionale. 

Successivamente i soci hanno sottoposto l'ospite ad un vero fuoco incrociato di domande per soddisfare curiosità ed avere notizie più particolari sul mondo della ginnastica, domande a cui la Professoressa Ghibaudo ha risposto sempre con grande cortesia e precisione.


[ 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 ]